UMANITÀ NUOVA

Educazione e cultura

Educazione e cultura

La formazione umana e culturale dei singoli e delle comunità è una fondamentale ricchezza per la società. Se la fraternità è categoria di pensiero e di azione, vista da una prospettiva pedagogica, può dare impulso a un modello unitario di ricerca che faccia emergere lo stretto rapporto tra teoria e prassi, tra parola e vita concreta. Perché l’idea del bene comune dipende anche dall’idea di persona a cui si fa riferimento.

 

Aforismi/2

Igino-Giordani

 

 

 

 

Giordani in ‘Le due città’, affermava: “In politica, quali che ne siano le strutture, le ideologie e le denominazioni, si perde gran parte del tempo, - e si perde salute e ricchezza e anche la vita – perché non si riesce a costruire l’accordo tra i cittadini e tra gli stessi dirigenti: l’egoismo apre continue frane sino a ridurre la città, quasi preludio a bombardamenti dall’alto, a un cumulo di rovine  morali, città dei morti, dove gli uomini s’aggirano a mò di fantasmi, al lume di fuochi fatui.”

Giordani, ‘cristiano ingenuo’ come amava definirsi, sa dove solo si può trovare nuova linfa per le città: “E invece il Vangelo esige una città di vita (…), dove la morte e morta”. (Igino Giordani, Le due città,  p. 405)

 

 

 

 

La cittadinanza non dovrebbe essere un bene gratuito, ma un'impresa comune, una condizione e un'identità che stabilisce sia diritti sia responsabilità sociali. Ciò vale per coloro che cercano di diventare cittadini così come per coloro che già lo sono. ( Diversità nell'Unità - Manifesto della Rete Comunitaria Cf. il documento sul sito web: http://www.gwu.edu/~ccps/dwu_positionpaper_italian.html)

 

Aforismi


Aforismi/1

Maria_Zambrano

La demagogia adula il popolo incoraggiando la sua forza elementare; la demagogia degrada il popolo a livello di massa. La massa è una materia grezza, uno “starsene lì” come materia: significa una degradazione perché allontana la realtà-popolo, che è una realtà umana, dall’aspetto in cui la realtà umana raggiunge il suo splendore, la possibilità di vivere come persona. Il che implica responsabilità e coscienza. Il demagogo, dunque, disprezza il popolo in maniera cosciente o meno, come ogni adulatore disprezza chi adula. E la sua finalità è solo quello di ridurre il popolo a massa, di degradarlo a livello di massa per poterlo dominare. Ed essere lui l’unico individuo di fronte alla massa, al di sopra della massa. ( Maria Zambrano, Persona e democrazia)

 

 

“Le città sono divenute discariche per i problemi causati dalla globalizzazione. I cittadini e coloro che sono stati eletti come loro rappresentanti, vengono messi di fronte a un compito che non possono neanche sognarsi di portare a termine: il compito di trovare soluzioni locali alle contraddizioni globali”.  (Z. Bauman, Fiducia e paura nella città, pag. 19, Mondatori, 2005.)

Presets
Main Style
Patterns
Accent Color
Apply

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.